Crea sito
tutti i benefici dell'aglio
Medicina naturale

Aglio. La salute in uno spicchio

Uno dei principi della cucina. Bulbo dal profumo che si ama o si odia, l’aglio, sia cotto che crudo, è un alleato della nostra salute, sebbene non incontri spesso il gradimento di chi se lo ritrova nel palato.

Responsabile di quel gusto inconfondibile è un composto chiamato allicina, che si sviluppa solo quando l’aglio viene schiacciato o masticato.

L’allicina, però, in natura ha una importante funzione antibatterica, in quanto serve a tener lontano i parassiti dalla pianta d’aglio. Per cui, consumare questo bulbo, anche cotto (l’allicina è termo-resistente), permette anche a noi di sfruttare tale beneficio.

Così come della cipolla (che fa parte della stessa famiglia dell’aglio), esiste lo sciroppo contro tosse e raffreddore, allo stesso modo con questo bulbo odoroso si può preparare, secondo la tradizionale ricetta della nonna, la minestra d’aglio: si fa rosolare uno spicchio schiacciato in olio Evo e poi si aggiunge dell’acqua, portando ad ebollizione fino ad ottenere un brodo.

L’aglio contiene anche un’altra importante sostanza, chiamata apoene.

Regola la pressione arteriosa, mantenendola bassa, ma ha il grosso limite di andare quasi completamente distrutta durante la cottura. Per cui, almeno per quel che riguarda il beneficiare di questa proprietà antipertensiva, l’aglio va consumato crudo.

Valori nutrizionali dell’aglio

Quali sono i valori nutrizionali di 100 gr. di aglio, riferiti al prodotto crudo?

  • 80 gr. di acqua
  • 14 mg. di calcio
  • 63 mg. di fosforo
  • 600 mg. di potassio
  • 3, 1 gr. di fibre
  • 5 mg. di vitamina C
  • 3 mg. di sodio
  • 1,5 mg di ferro

L’apporto calorico è di circa 40 kcal ogni 100 gr.

I benefici dell’aglio

Consumare abitualmente l’aglio migliora la memoria e ostacola il declino cognitivo. La capacità di aiutare il micro-circolo a rimanere pulito è dimostrata anche dagli studi effettuati sulla funzione dell’aglio di regolarizzazione della colesterolemia.

L’aglio, in virtù della sua azione antisettica e antibatterica, contrasta efficacemente virus, batteri, funghi e parassiti. E’ spesso un componente dei farmaci utilizzati contro gli ossiuri intestinali.

Al pari della cipolla, ha effetto mucolitico e favorisce l’espettorazione del catarro.

In buona sostanza, a voler dare una definizione di questo bulbo, si può tranquillamente asserire che l’aglio è uno straordinario antibiotico naturale.

Per annullare quella cattiva sensazione di alito pesante dopo aver masticato l’aglio, si possono masticare del prezzemolo fresco crudo o un chicco di caffè.

articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.